1 Maggio 2019

Thailandia

Finalmente siamo arrivati al giorno zero !
Thailandia… arriviamo !
Passaporto e cellulare alla mano insieme ai nostri inseparabili trolley ci dirigiamo verso Fiumicino aeroporto, dove ci attende il nostro volo Etihad che ci porterà a Bangkok (dopo una sosta caffè ad Abu Dhabi)!

Recuperati i nostri bagagli, con un taxi raggiungiamo l’hotel chillax heritage a pochi passi dai templi (600 bath – abbiamo cambiato 1€ -35 bath) e ancora carichi ci avventuriamo nei dintorni dell’hotel alle spalle del “Wat Phra Kaew (palazzo reale). Attratti da luci e colori decidiamo, visto il prezzo allettante, di rilassarci con un buon foot massage, per soli 150 bath… che relax ! Cenetta a base di “phad thai e altre specialità, per poi tornare a riposarci qualche ora in vista dell’indomani, giornata dedicata alla visita dei templi.

Di buon ora e appagati da una colazione a base di riso carote fritte e uova , ci accingiamo ad arrivare a piedi del Wat Phra Kaew, il palazzo reale (ingresso 500bath), dove visiteremo la campana d’oro, il Buddha di smeraldo e altri maestosi templi.
Curiosità : nelle zone sacre non potremmo entrare, nonostante i 40 gradi e e il 95% di umidità, con le spalle e gambe scoperte, ci compreremo quindi dei simpatici pantaloni a 100 bath che renderanno il nostro outfit degno di nota!
Breve sosta ristoro in un bar? Taverna? Vabè, sosta mango rise, riso con pollo e via alla volta del tempio del Wat Pho (tempio del Buddha sdraiato) (ingresso 200bath) il tempio del grande Buddha sdraiato, dal color oro e dalle dimensioni immense.

Rinfrescati con un cocco fresco, dall’altra parte del fiume Chao Praya, il grande fiume che attraversa Bangkok, sorge l’imponente Wat Arun, salite (o per meglio dire arrampicatevi) in cima alle ripidissime scale del Tempio dell’Alba per abbracciare una vista impagabile sulla città, tra guglie e torri in stile Khmer. Venetici di sera: a dispetto del suo nome, il Tempio dell’Alba dà il meglio di sé al tramonto. Finite le nostre visite per templi prendiamo un tuc – tuc che ci permetterà di rientrare dove ci aspetterà, nel nostro hotel, la piscina vista skyline per un po’ di sano relax.

La nostra serata prosegue con un meritato thai massage e poi dritti verso la parte moderna di Bangkok, ci aspetta la cima del grattacielo più alto della Thailandia, il King Power Mahanakhon ( 750 bath) a dir poco meraviglioso, una vista mozzafiato sulla città è aperto al pubblico dalle 10 alle 24 e si può entrare fino alle 23. (meglio ore 17) camminate sulla terrazza di vetro, la famosa Sky walk. Per accedere a quest’ultima é necessario utilizzare copri-scarpe e non portare con se ne borse ne macchine fotografiche.

Svegli di buonora, colazione thai (solo per gente forte) ed il nostro taxi ci porterà per 1000 bath a circa 100 km dalla città per visitare i Floating Market di Damnoen Saduak, visto il traffico in poco meno di 2 ore arriviamo a destinazione dove prendiamo la nostra fantastica barca, che ci porterà alla scoperta del mercato galleggiante, di alcuni templi e di parte della giungla,  rettili e serpenti liberi compresi ! Un magnifico mix di colori e profumi ci accolgono tra innumerevoli barche, consigliamo di non andare troppo tardi in quanto l’umidità e il caldo si fanno sentire.

Al nostro ritorno, massaggio d’obbligo, cenetta a base di phad thai il piatto nazionale, e via nella via che circonda il nostro hotel dove la movida incalza .

Il nostro ultimo giorno pieno in città inizia presto, colazione a base di … lasciamo perdere … e via verso il mercato Chatuchak ( mercato 15.000 bancarelle)  Taxi con 200 bath ci porta all’ingresso dove ci infiliamo nei cunicoli pieni di banchi dal più semplice al più eccentrico,dal levigatori di cocchi allo street food , passando per i souvenir, il caldo asfissiante non ci permette più di camminare tanto, che dopo due ore prendiamo un tuc – tuc che ci porterà al Lumphini Park ( beh .. 50 gradi che non ci vai al parco a pranzo? ) E’ uno dei più importanti polmoni verdi della città. Con i suoi 142 acri di vegetazione, le aree per il fitness ed i percorsi pedonali, il parco di Lumphini è la location ideale per una lunga e rigenerante sosta dal caos della città. Qui incontreremo i nostri amici varani che passeggiano indisturbati.

La nostra ultima tappa prevede il Wat Saket, (Golden Mount) 50 bath all’ingresso dove ci aspetteranno 345 gradini… la fatica viene ripagata dallo spettacolo che troveremo “on the top “ !
Solita cena a base di phad thai e spring rolls e via in taxi verso lo Sky bar del “ Labua hotel “ noto per essere stata una delle location del film “ una notte da leoni 2” (consumazioni care, 1000 bath dress code richiesto, pantalone lungo per uomo gonna al ginocchio per donna ) stanchi , torneremo in camera per preparare i trolley per la nostra nuova destinazione: Phuket.

 

 

Colazione, taxi e via verso l’aeroporto, il nostro volo di linea Thai ci sta aspettando per portarci verso un po’ di relax! Atterrati, recuperiamo un minibus che ci porterà per poco più di 250 bath a testa a Karon Beach presso “ Old phuket resort “ un delizioso resort sul mare (30€ compresa colazione), primo tramonto mozzafiato, cenetta di pesce, e via in giro per un buon margarita! L’indomani sarà dedicato al totale relax e alla visita serale della famosa Patong, con la sua Bangla road ( riservata ad pubblico maggiorenne).

Il nostro nuovo giorno a Phuket inizierà presto, con la visita delle Phi phi island . Imbarcati da Rassada Harbor, poco meno di due ore di navigazione per arrivare a Phi phi don, non prima di aver scattato qualche foto a Maya Bay famosa per il film “ the Beach “, un caldo terribile e l’acqua del mar delle andamane ci aspetteranno a braccia aperte! Prima di salpare al pomeriggio, scorgiamo passeggiando per il viale che costeggia il porto una meravigliosa altalena sul mare … che storia !

Un nuovo giorno sta per iniziare e una nuova avventura ci aspetta ! Andremo alla scoperta della giungla! La nostra prima tappa prevede una preghiera al tempio delle scimmie per seguire poi tra piantagioni di ananas, fino a raggiungere il parcheggio degli elefanti con i quali faremo una lunga passeggiata e ci faremo anche la “ doccia “ , un buon pranzo a base di zuppa di cocco ed involtini primavera per poi continuare con il rafting sulle zattere di bamboo, per arrivare alle cascate, rientro in hotel, il tempo di darci una sistemata e via verso l’ultima attrazione programmata nel nostro tour: il Big Buddha, questo alabastro che misura ben 45m è una delle attrazioni più venerate dell’isola. Un luogo incredibilmente tranquillo, dopo averlo raggiunto, gli unici suoni che sentirete saranno quelli delle campane tintinnanti che invitano alla preghiera . La statua del Buddha è stata costruita in cemento armato e rivestita da 135 tonnellate di piastrelle di marmo bianco birmano. Accanto si trova un Buddha in bronzo dorato più piccolo, alto 12 metri. La vista al tramonto è molto suggestiva, ma attenti ai pipistrelli!

Tornati in città ci concediamo una cena a base di pesce sul lungomare (350 bath alias 11€) e pronti per il nostro ultimo giorno che sarà all’insegna del completo relax , sole mare e… fiumi di margarita.

 

Si conclude così la nostra avventura in Thailandia, undici giorni pieni tra storia, cultura, avventura e relax… sicuramente un viaggio da fare, decisi nel farlo, ma non pensavamo minimamente che potesse rubarci così il cuore … perché si sa… le cose più belle sono quelle inaspettate!

 

CURIOSITÀ E CONSIGLI:

Come raggiungerla e cosa ricordarsi:

Volo con Etihad, € 570€ (Fuso orario +5)

Assicurazione sanitaria columbus 50€ a persona

Effettuare una cura per rafforzare l’intestino prima di partire.

Dove dormire:

A Bangkok consigliamo il Chillax Heritage hotel, ottima posizione e molto pulito, colazione ottima.

A Phuket Old phuket resort ottima struttura sul mare. Camere molto ampie e colazione fantastica.

Trasporti:

Noi abbiamo utilizzato taxi e tuc-tuc in quanto i prezzi sono veramente vantaggiosi ed essendo 4 abbiamo diviso la spesa, sono presenti anche linee metro e bus, ma privi di aria condizionata.

Shopping:

Nelle strade della vecchia Bangkok si possono acquistare oggetti particolari, mentre nella parte moderna ci sono 2 importanti centri commerciali il MBK Center e Terminal 21.

Dove mangiare:

Consigliamo i vari locali su strada ovvero i tipici street-food, oppure i locali climatizzati, provate il phad thai in tutti i modi, con gamberi, pollo, maiale oppure di verdure.

#PHOTOGRAM

 

 

written by Gian&Francy - Posted in #world

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *