9 Giugno 2019

#Una domenica alternativa: Turismo sportivo!

Incuriositi da  “domenica abbiamo una gara… vieni? Come potevamo perderci una gita in Abruzzo precisamente a Poggio Picenze, per le gare di tiro dinamico?
Non potevamo!

Sveglia presto, caffè e via insieme all’istruttore Luigi e al tiratore Claudio si vola verso il campo, dove si svolgerà la terza gara di campionato centro sud doppia-azione.
Tantissimi appassionati ci incuriosiscono e cominciamo a scambiare quattro chiacchiere (strano vedere Francesca che parla con chiunque eh? Ndr). Ci colpisce un ragazzo della provincia di Bari il quale ci racconta che fin da bambino, venendo da una famiglia di cacciatori, è sempre stato appassionato dalle armi, ovviamente a scopo sportivo e ludico. Da grande non condividendo alcuni aspetti della caccia, ha preferito sparare alle sagome.

Tanti civili ma anche diversi militari, i quali da un lavoro difficile, hanno trovato la chiave per il divertimento.
Il nostro “coach” ci racconta che per una buona mira è un buon punteggio è necessario avere un buon self-control : più aumentano i battiti cardiaci, più la mano non è ferma (per chi è del campo è ovvio ma per dei novelli come noi , non è scontato) Scopriamo che il punteggio “zero” è uno dei migliori (poco punteggio-basso tempo= vittoria) e ci accorgiamo della passione che accomuna tutti gli atleti per la vittoria.Sotto i gazebo, troviamo delle signore, le quali ci raccontano la loro esperienza da tiratrici e mamme, un connubio perfetto per un uomo “wild”.
Passeggiando per i vari stage (il termine indica i campi di tiro, in pratica dove ci sono i bersagli), sotto un cocente sole, notiamo che tutti portano gli stessi occhiali da sole. Uno dei nostri tiratori ci spiega che quel tipo di lente in policarbonato è infrangibile e viene utilizzata anche da tutti i militari; maneggiando un calibro 22 (long rifle 10 metri tiro diretto) c’è un alto rischio di lesione per gli occhi.
Dopo tre ore di pistole, munizioni, caricatori, cotti dal sole, statini alla mano, tutti sono in fermento per il momento della premiazione!

E poi…siamo pur sempre in Abruzzo! Come poteva mancare un after con gli arrosticini ?

Una domenica diversa, uno sport nuovo, tante persone con delle passioni in comune, vi abbiamo presentato il diario di una #bellagiornata 😉

Se volete provare, potete dare un’occhiata al sito www.specialcorps.it nella pagina dell’associazione sportiva Special Corps Team.

 

#PHOTOGRAM

written by Gian&Francy - Posted in #europe

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *