4 Ottobre 2018

Budapest

BUDA O PEST… QUESTO è IL PROBLEMA!

Volo Budapest 40€ … prenotiamo? Vai!

Ed eccoci qui di nuovo a Ciampino aereoporto per partire all’insegna della capitale ungherese.

Atterrati, prendiamo subito l’abbonamento per i mezzi pubblici per 3 gg a meno di 11€ comprensivo di tutta la rete metropolitana e raggiungiamo il nostro Hotel in centro.

Nel tragitto incapperemo in una simpatica signora ungherese che incontreremo anche alla sera per farci fare un giro della Budapest by night.

Posate valigie e valigette al Medosz Hotel ( 25€ bb) sito in centro vicinissimo alla fermata Oktogon, ci incamminiamo verso Buda. Ebbene si, la città che stiamo visitando si divide in due parti: Buda, parte alta in cima alla collina Várhegy e Pest, la parte sulla riva del Danubio.

Tornando dallal nostra escursione, ci incamminiamo sul ponte delle catene per arrivare al capolinea della funicolare che ci porterà in cima alla collina di Buda, nei pressi del castello che ci apprestiamo a visitare. Momento di ristoro, presso una taverna tipica a base di Gulash e poi diritti verso il bastione dei pescatori, dove ci siamo divertiti a fare un milione di foto con l’imponente parlamento dorato dinanzi a noi.

Il giorno seguente freschi di colazione partiamo alla volta di Pest, scorrendo tra le vie piene di negozi arriviamo alla basilica di Santo Stefano costruita in stile neoclassico… ovviamente da viaggiatori low cost abbiamo aspettato che qualche giapponese inserisse la monetina per illuminare la reliquia…:=) proseguiamo in autobus per un paio di km per arrivare a piazza degli eroi, posta alla fine del viale Andrássy, famosissimo e inoltre patrimonio dell’Unesco per poi entrare nel parco Városliget, ovvero primo parco pubblico del mondo ( di fronte vi sono i bagni Széchenyi, le più famose terme della città) .

Decidiamo nel pomeriggio di prendere un tè nel lussuoso New York Cafè che ha conservato tutte le decorazioni autentiche e l’atmosfera che un tempo lo hanno reso fonte d’ispirazione per le menti curiose della comunità culturale e intellettuale ungherese (caro, ma ne vale la pena).

Alla sera, abbiamo optato per una cena medioevale con spettacolo presso Sir Lancelot Knights’ Restaurant, veramente molto carino, abbiamo cenato a base di carne con porzioni molto generose a meno di 20 € ( zona Terézváros)

 

Ultimo giorno lo abbiamo dedicato alla scoperta del ghetto ebraico nella zona del teatro dell’opera; zona ricca di storia, stradine strette dove passeggiando si respira ancora l’aria polverosa dei primi novecento.

Alla sera optiamo per il locale piu cool della budapest by night:

 

Szimpla Kert! Allestito in un vecchio rudere, un palazzo dismesso al centro del ghetto è stato creato questo spazio eccezionale definito da qualcuno “cyberpunk ” , decorazioni,luci , narghilè, gruppi di cantanti, negozi di souvenir, tutto all’interno di questo spazio surreale che ruba il cuore ad ogni persona che vi entra.

Il nostro viaggio termina con la sveglia delle 5 am per tornare a Roma con il volo delle 7, per tornare a casa e pensare al prossimo viaggio.

written by Gian&Francy - Posted in #europe

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *