22 Ottobre 2018

Ottobre fa rima con SICILIA

Certo!

Sveglia alle 5 e dritti in aeroporto dove ci aspetterà il nostro volo con destinazione Catania… proprio da Catania partirà il nostro tour on the road, alla volta della Sicilia orientale!
Ritirata la nostra vettura rossa fiammante, navigatore impostato, il nostro programma riporta come prima tappa Siracusa ed è proprio in questa meravigliosa città, che inizierà il nostro itinerario.

Sistemate le valigie e mangiato arancini, pizze ripiene e panini imbottiti, partiamo alla volta del sito archeologico Neaspolis,dove visitiamo in poco più di un’ora, il teatro greco, l’orecchio di Dioniso, la tomba di Archimede e la grotta dei cordari.
La nostra visita a seguito di una sosta cannolo obbligatoria, prosegue tra i vicoli di Ortigia!

Un susseguirsi di vicolo, che permettono di arrivare al tempio di Apollo e a piazza duomo, di una bellezza incredibile, per poi passeggiare sulla Marina, appena dopo la fonte aretusa. Vi consigliamo di fare un aperitivo al tramonto vicino al castello maniace ,esperienza unica.
Cena in zona mercato, presso divino mare a base di pesce e via, diretti in hotel per il meritato riposo.

Giovedì mattina, caricati i trolley,colazione al bar e via, si parte verso Noto, patrimonio mondiale dell’umanità, tutto si racchiude in una parola : M E R A V I G L I O S A !

Passeggiando per l’assolato corso Vittorio Emanuele, appena passata porta reale, abbiamo visitato la chiesa di San Francesco, a seguire la cattedrale e palazzo Ducezio, sede del municipio ( entrata 3€, con la sala degli specchi ed ingresso al teatro ), pranzo veloce, shopping volante ( beh 70% di sconto farebbe gola a tutti no?) e via, sotto il temporale, alla scoperta della pittoresca Marzamemi.
Marzamemi. scenica, molto scenica, ma sinceramente ha deluso le nostre aspettative. Un piccolo paese di pescatori dove ha trovato palco l’influenza metropolitana, ebbene sì, ristoranti con prezzi alle stelle (una media di 15€ per un semplice piatto di spaghetti) locali stile shabby,molto molto carini ma forse questa piccola realtà ha perso il sapore della vecchia Sicilia.

Svegliati dal rumore del mare, colazione con un buon cornetto al pistacchio, ci incamminiamo verso Ragusa, dove visitiamo Ibla, la perla del barocco. Un groviglio di stradine che portano al duomo (ricostruito) di San Giorgio, passeggiando per corso xxv aprile, siamo arrivati al giardino ibleo, che affaccia sulla vallata circostante. Breve sosta per una buona spremuta di Melograno e vista l’ora, decidiamo di andare a visitare il castello di Donnafugata. Un capolavoro neoclassico, famosa dimora storica che vale la pena visitare (6€ ticket), all’interno vi è una mostra sulla belle époque ed inoltre è possibile visitare la terrazza e i giardini (noi l’abbiamo visitato al tramonto …emozionante).

All’imbrunire impostiamo il navigatore verso la nostra nuova metà, dove passeremo la notte, Modica.
Scendendo per le vie, ammiriamo la fantastica cittadina illuminata, che rapisce i nostri sguardi.
Abbiamo scelto “ le magnolie hotel “, sito in una traversa del corso principale di Modica bassa, dove con 30€ ci offrono una camera con colazione e una vista panoramica mozzafiato.
Cena in Modica bassa presso “A putia do vino” dove con 20€ abbiamo mangiato delle tipiche pietanze modicane.
Dopocena passeggiata e shopping a base di cioccolato di Modica e dritti a nanna.

 

L’indomani ci siamo svegliati sotto una Modica bagnata, e muniti di ombrello, abbiamo visitato il duomo di San Giorgio, la casa di Quasimodo e altre (ma non tutte) delle 110 chiese presenti nel territorio modicano, sosta presso la “dolceria bon aiuto”, la più antica della città, cannolo al pistacchio eccezionale , per il resto abbiamo assaggiato di meglio. Ci dedichiamo nel Primo pomeriggio sotto una pioggia battente, al viaggio di rientro verso Catania dove passeremo la nostra ultima notte ; Sant’Agata ci apre le porte della città, con un leggero sole che ci regalerà un pomeriggio di shopping lungo la famigerata via etnea dove ci ristoriamo con un aperitivo “rinforzato”.

 

 

 

 

 

 

Il nostro breve tour si chiude con il volo delle 8:35 verso Roma Fiumicino… un ringraziamento speciale a chi ha permesso la riuscita di questa straordinaria avventura siciliana insieme a Francesca, Claudia, Giada & Ilaria.

Comments

1 thought on “Ottobre fa rima con SICILIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *