27 Dicembre 2018

Nelle terre del Chianti. Siena, San Gimignano e Volterra.

Siamo stati nel casentino, abbiamo mandato un inviata a Pitigliano e limitrofi…potevamo dimenticarci del Chianti?

Eccoci pronti! trolley alla mano e via… in un paio d ore arriviamo nel cuore della Toscana, precisamente soggiorneremo presso l’hotel Radda, in Radda in Chianti.

Arrivati, disfatte le valigie approfitteremo della spa presente in hotel, dove veniamo coccolati dalle acque calde e da qualche trattamento (quando ce Vò… ) ceneremo a base di piatti toscani e cominciamo a stilare il programma per questi tre giorni.

La nostra prima tappa sarà San Gimignano, un vero e proprio gioiellino! Già lo “skyline” che si intravede tra le colline toscane, da dove si distinguono le alte torri, ci emoziona ! Entrando dalla porta principale pedonale (parcheggio montemaggio 2€ ora) ci incamminiamo sul corso, dove troveremo decine di negozietti di prodotti tipici, che ci porterà fino alla piazza del duomo (ingresso a pagamento); intorno al duomo si ergono la torre grossa e il palazzo comunale, con una piccola corte molto graziosa, dove sono conservati degli affreschi XVIII secolo. Rimaniamo talmente incantati da questo borgo, che decidiamo di visitarne un’altro, così in 20 minuti raggiungiamo la famosa “Volterra” la città dei Volturi ( se avete mai visto o letto Twilight sicuramente l’avrete sentita nominare).

 

Entrati dalla porta di San Francesco, raggiungiamo l’imponente Palazzo dei Priori, oggi sede di alcuni uffici comunali, passeggiando, troveremo la grande cattedrale (che risale al XII secolo) e camminando per i vicoli veniamo rapiti da un paesaggio meraviglioso che ci toglie il fiato: le colline toscane sembrano quasi pettinate, così perfette, sembra di ammirare un quadro. La zona offre anche tante ricchezze a livello minerale, ogni bottega vende l’alabastro, tipico della zona. Rientreremo alla base per ristorarci a base di cinghiale e pici, presso il ristorante De Gustibus in Radda.

Il giorno seguente ci aspetterà Siena, che dista dal nostro hotel circa 20 km; entrati da Porta a Ovile ci incamminiamo verso piazza del Campo, passando per il corso principale, dove veniamo colpiti dalla bellezza dei palazzi antichi e dall’eleganza di questa piccola città . Camminando per via dei Montanini, scorgiamo piazza Salimbeni, famosa per la sede storica della banca Toscana “ Monte dei paschi di Siena “ con l’omonimo palazzo, di fronte si distingue palazzo Tolomei, un’altro palazzo storico importante. Arriviamo a piazza del campo, anzi Piazza Il Campo (come si dice da queste parti) sede del palio, dove si erge la “torre del mangia” del palazzo comunale, si distingue la fonte “ Gaia “ e i vari palazzi che contornano i 333m di questo spazio a conchiglia. Camminando poco più su, troviamo il battistero con annesso duomo (ingresso a pagamento) costruito in stile romanico gotico, una vera e propria perla d’arte. Rientriamo alla base non prima di fare una sosta presso il Consorzio agrario senese, in centro, dove abbiamo mangiato il panforte e i ricciarelli più buoni in assoluto.

Ceneremo presso il ristorante “de gustibus” in Radda e ci prepareremo all’itinerario della strada dei castelli del Chianti che faremo il giorno seguente!

Il giorno seguente, visitati tre dei castelli in zona Castellina, decidiamo di pranzare presso la locanda “ la cantoniera “ ( 30€) dove mangiamo prodotti toscani eccellenti accompagnati da fiumi di Chianti .

Il sole ormai all’imbrunire ci accompagnerà nella capitale, dove cominceremo a creare un nuovo itinerario.

 

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *